ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA CON MARTINO CRESPI

09 feb 2022

Se si pensa a vari eventi collegati alla Mostra del Cinema di Venezia, il primo nome che viene in mente è senz’altro quello di Martino Crespi, altrimenti conosciuto come “il regista d’incanti”. Classe 1964, l’uomo che è capace di creare una connessione inequivocabile di raffinatezza ed eleganza in tutto ciò in cui posa lo sguardo. Il suo palmares vanta l’organizzazione di numerosi eventi, uno più glamour dell’altro: dalla prima mostra in Italia di Douglas Kirkland, alla mostra a sorpresa per gli 80 anni di Ursula Andress, all’evento per i dieci anni di Vanity Fair alla Fondazione Cini. Fino all’esclusiva cena allestita a Roma a Palazzo Barberini, per l’Academy degli Oscar di Los Angeles. Senza dimenticare la cena di gala per i 100 anni della Rinascente a Milano o l’annuale evento “Priceless” di Mastercard.

Nel jetset, Martino Crespi è senza dubbio un personaggio poliedrico e versatile, capace di orchestrare con perfetto aplomb e intramontabile raffinatezza qualsiasi evento di lusso.

 

Parlando di un evento recente, è stato proprio lui ad organizzare il gala dinner in occasione della 78° edizione della Mostra del Cinema per festeggiare Ennio, il documentario diretto dal premio Oscar Giuseppe Tornatore e dedicato a Ennio Morricone

A Palazzo Pisani Moretta, sul Canal Grande, Crespi ha creato un allestimento scenografico e rigoroso allo stesso tempo: da un lato le suggestioni dello stile gotico fiorito della splendida facciata del palazzo, dall’altro quelle barocche e neoclassiche degli ampi saloni, affrescati nel Settecento. Gli ospiti hanno potuto ammirare il tavolo specchiato sul quale si riflettevano l’affresco del Guarana e le luci di 280 candele accese, provenienti dagli eleganti lampadari in cristallo. Il menu della cena di gala è stato affidato allo chef Lionello Cera dell’Antica Osteria Cera di Campagna Lupia (Ve) e la Maison Moët & Chandon ha accompagnato tutta la cena abbinando diversi champagne alle portate. Alla fine della cena, un altro momento di grande atmosfera: la performance di Aria, il gruppo musicale che proprio nei giorni della Mostra del Cinema ha presentato il suo primo album, “A Tribute to Cinema. Seventeen Songs from Great Movies”. Dulcis in fundo, è proprio il caso di dirlo, il maestro pasticciere Ernst Knam è uscito in sala con un dolce ammaliante: tanti piccoli pianoforti al cioccolato adagiati in una sontuosa struttura che sfidava la gravità. A sorpresa l’esibizione di Gianni Morandi in un amarcord di musiche passate.

Come sostiene lo stesso Crespi, in un evento tutto va pianificato nel più piccolo dettaglio, non c’è spazio per gli errori. Tutto dev’essere perfettamente coordinato in un mood armonioso. Per questo la scelta dei fornitori è fondamentale, soprattutto quella del service audio e luci.

Perché si può fare un allestimento grandioso…ma se non lo si illumina bene si vanifica gran parte del lavoro.

E noi di Ravaservice lo sappiamo bene!

Contattaci per maggiori informazioni

Dichiaro di aver letto la Privacy Policy, pertanto presto il mio consenso per ricevere le informazioni richieste.

Completa l'operazione per inviare il messaggio: